Con il WE Plogging di CEM Ambiente raccolte 5 tonnellate di rifiuti in 51 luoghi diversi

Sono oltre 2mila i sacchi raccolti in due giorni e in 51 diverse località dei Comuni soci di CEM Ambiente. Il totale è di 5mila kg (5 tonnellate) di rifiuti recuperati in scarpate, boschi, parchi, marciapiedi e lungo i cigli delle strade. E’ questo il risultato strabiliante ottenuto, per il terzo anno consecutivo, da Amministrazioni comunali, cittadini e associazioni nel WEPlogging dell’11 e 12 maggio 2024 organizzato da CEM a cui abbiamo partecipato con il nostro gruppo Decoro Urbano.

Ben 5 tonnellate di rifiuti abbandonati e raccolti in due giorni e un Comune vincitore. Si tratta del Comune di Colturano, che ha raccolto ben 210 sacchi di rifiuti in due eventi. Grazie a questo risultato ottenuto dai suoi iscritti scesi in campo guidati dall’Associazione Puliamo la Terra, si aggiudica il premio di primo Comune WEPlogging 2024.

 

Siamo stati premiati anche noi, il Comune di Cornate d’Adda infatti è risultato il secondo classificato con 108 sacchi di rifiuti raccolti, una sola giornata, grazie al supporto della Pro Loco.

Hanno partecipato alla raccolta 18 volontari della Pro Loco tra cui il vicesindaco Antonio Viganò.

Il riconoscimento ai tre Comuni e alle associazioni partecipanti verrà consegnato a settembre durante uno dei prossimi eventi di CEM.

 

 


Ripara la bici 2024

Ripara la bici 2024 è un evento dedicato agli amanti della bicicletta organizzato presso il Vittoria Park si trova a Brembate, via Liguria 1.

Cosa è necessario fare per prendere parte all’evento?

  • Se si prende parte all’evento con la propria bicicletta, controllarne il buono stato (freni, luci, pressione delle gomme, stato dei copertoni ecc.);
  • Se si decide di utilizzare il servizio di noleggio biciclette messo a disposizione dal Vittoria Park, avvisare in anticipo la Pro Loco agli indirizzi riportati sulla locandina.

Inoltre, consigliamo ai partecipanti di portare con sé, per godere di una migliore esperienza:

  • Un casco da ciclismo;
  • Un idoneo kit di riparazione in caso di foratura;
  • Uno zainetto o una borsa bici per le proprie vivande;
  • Un ciclo-computer o uno smartphone in cui sia presente un’app di tracciamento.

Come posso raggiungere il Vittoria Park?

Il Vittoria Park si trova a Brembate, via Liguria, 1. Il ritrovo è previsto per le ore 9:00. Proponiamo diverse possibilità per raggiungere il luogo dell’evento. Sarà possibile dirigersi al Vittoria Park in autonomia, con la propria automobile, oppure in gruppo con gli organizzatori, in sella alla propria bicicletta. Per chi scegliesse questa seconda possibilità, la partenza è prevista alle ore 8:00 dalla sede della Pro Loco in Villa Sandroni a Colnago (Cornate d’Adda, via Manzoni, 2). La Pro Loco mette a disposizione, fino ad esaurimento posti, un servizio di navetta per il trasporto delle biciclette: chi desiderasse usufruirne è pregato di avvisare in anticipo la Pro Loco agli indirizzi riportati sulla locandina. Quanto detto è valido anche per il viaggio di ritorno.

Qual è il programma della giornata?

Il Vittoria Park ci offrirà l’ingresso gratuito al parco e alle sue piste. Inoltre, la struttura metterà a disposizione:

  • Due istruttori federali per una Bike Experience su pista;
  • L’officina per alcune sessioni tecniche di riparazione;
  • Degli specialisti del gruppo Vittoria per parlarci di copertoni e ruote.

Il Vittoria Park ha anche gentilmente messo a disposizione dei gadget per i più piccoli!

Devo sapere altro?

  • L’iscrizione all’evento è possibile attraverso il sito www.prolococornatedadda.prenotime.it.
  • L’evento è a offerta libera, con l’aggiunta di 2€ a testa necessari alla copertura assicurativa. Il ricavato sarà devoluto al progetto solidale Adozione km. 0.
  • I minorenni devono essere accompagnati da un adulto.
  • Con l’iscrizione si considera accettato il Regolamento presente sul sito www.prolococornatedadda.it.


Inaugurazione “Area della Memoria” in ricordo delle vittime di Covid

La pandemia del Covid, come sappiamo, ha rappresentato nella sua crudeltà un periodo molto difficile sia a livello mondiale, sia nazionale, sia nella nostra Regione così duramente martoriata sin dai primi momenti.

Anche la nostra Città è stata investita da un elevato numero di morti nelle diverse ondate, concittadini di cui l’esempio è e deve rimanere impresso non solo nei loro famigliari, cui è stata ingiustamente sottratta la persona a loro cara e a cui rinnoviamo il nostro affetto e vicinanza, ma anche all’intera comunità.

L’idea iniziale

L’idea di onorare con un monumento i nostri morti di Covid risale a più di due anni fa, quando la pandemia stava iniziando a ridurre i suoi effetti ed era stata decretata la fine dello stato di emergenza.

Come Pro Loco ci siamo chiesti cosa fosse possibile fare concretamente per mantenere e tramandare alle future generazioni il ricordo di questo sacrificio affinché non se ne perda la memoria. Ci siamo appunto soffermati su queste parole: preservare e trasmettere, termini che molto si sposano con gli obiettivi di Pro Loco, legati a far conoscere la cultura del nostro territorio, sia come specificità locali sia come parte del contesto globale. Abbiamo quindi pensato di realizzare questa Area della Memoria, le cui caratteristiche si intrecciano molto con i temi che la nostra Associazione promuove. L’opera è stata realizzata in fasi successive nel corso del 2023 e finalizzata in questo periodo.

La zona

Fin da subito si era individuata questa zona. Basandoci su quanto ci è stato tramandato, e che illustriamo nelle nostre divulgazioni, sappiamo che in questa parte del territorio avvenne molti secoli fa un’importante battaglia fra eserciti Longobardi nemici, che venne raccontata di generazione in generazione non solo per la grande ripercussione che ebbe sulla storia italiana ma anche per l’elevato numero di morti qui sepolti.

Immediato il paragone con la dimensione della battaglia che è stata combattuta con il Covid.

La quercia

Volgendo ancora lo sguardo al passato e facendo ulteriori paragoni con le nostre attività di divulgazione, sappiamo che questa parte di Italia venne colpita dalla peste del 1629 e che al termine vennero erette in numerosi paesi (come ancora oggi visibile a Colnago) delle colonne di granito per onorare quelle morti.

Quale simbolo principale e duraturo adottare oggi per onorare le morti di Covid ? La scelta è caduta sulla quercia, messa a dimora circa un anno fa.

La quercia ha una rilevante valenza simbolica e religiosa: questo albero è infatti universalmente l’emblema della forza fin dall’epoca degli antichi Romani, a cui sono associati comunemente altri sostantivi quali: maestosità, solennità, solidità, calma, tenacia, radicamento, lunga vita, prosperità. Il simbolo del suo ramo compare anche nell’emblema della Repubblica italiana e della nostra Città.

In questo periodo primaverile, possiamo inoltre notare come sui rami inizino a crescere le foglie, ulteriore simbolo di rinascita e speranza.

La targa

La sacralità del luogo è ulteriormente integrata dalla lapide in bronzo che affianca la quercia: simbolo di tributo duraturo ai defunti, rappresenta il promemoria tangibile che ci unisce ai concittadini che ci hanno lasciato. Recita la targa: “In Onore dei Concittadini vittime della pandemia di Covid-19 questa Quercia ne sia perenne memoria”. Ci auguriamo che questa frase ci accompagni in futuro e divenga parte della nostra comunità.

Globalità e località

La struttura su cui poggia la targa, tenuta in posizione sopraelevata e inclinata rispetto al terreno per una maggiore visibilità, è stata ideata a sua volta per avere un significato simbolico molto rilevante e rappresentare la globalità e la località sia della pandemia sia più in generale della nostra storia.

Realizzata in metallo corten, materiale spesso usato nell’architettura moderna, la sua forma circolare rappresenta il nostro pianeta, che traduce le dimensioni globali della pandemia.

All’interno, poggiati su una base di lapilli e sassolini, sono contenute delle piccole rocce bianche: i ceppi dell’Adda che sono caratteristici del nostro territorio, materiale duraturo noto e utilizzato fin da epoca remota e usato ora come sostegno simbolico sia nel ricordo delle vittime sia nei nostri confronti per aiutarci a non dimenticare.

La panchina

A completamento dell’Area, è stata realizzata in metallo corten una panchina con seduta costituita da lastre di marmo bianco. L’obiettivo è quello di far diventare quest’Area un luogo in cui poter sostare, abbandonare per qualche istante gli impegni e la frenesia consueti del nostro tempo, riflettere sull’importanza della vita, e ricordare le nostre vittime, contemplando la quercia e la targa.

Invitiamo per queste ragioni tutti i concittadini a rispettare e a far rispettare questo luogo, mantenendolo pulito e ordinato e a contribuire a loro volta a far conoscerne il significato simbolico.

Ringraziamenti

I nostri ringraziamenti sono rivolti a:

  • a tutta la popolazione intervenuta all’evento;
  • alle Autorità e al Parroco Don Emidio;
  • a tutte le Associazioni presenti e in particolare agli alpini (Brivio Roberto con esperienza di cerimoniere), all’ANC che ha gestito la viabilità;
  • ai rappresentanti delle tre liste che concorreranno alle elezioni Comunali di Giugno.

Per quanto riguarda il monumento:

  • all'architetto Gilardi che ci ha seguito in tutta la prima fase del progetto, con la sua collaborazione da volontario
  • a Vittoriano Stucchi della ditta Nuova Cornatese che ha realizzato tutte le opere in loco abbonando alla Pro Loco buona parte dei costi
  • alla Floricultura Briantea di Bellusco che ha fornito piante e fiori per questo evento

Un particolare grazie a tutti i volontari di Pro Loco, a chi due anni fa hanno avuto questa idea, a chi l’ha seguita e sviluppata, a chi in corsa è riuscito a dare lo spunto finale e anche al gruppo che ieri ha pulito tutte le vie Crocette e Oriana Fallaci, e ha sistemato l’area del monumento così come la potete osservare.


"In sella con la bici" - 14 aprile 2024

La sez. AMICI IN BICI della PRO LOCO di CORNATE D’ADDA, in data 14/04/2024, con ritrovo dalle ore 8,30 presso centro sportivo di Cornate d’Adda e partenza alle ore 9,00 dal parco della Fugazza, organizza IN SELLA CON LA BICI, 

Ciclo-escursione aperta a tutti per visitare i 4 centri ippici del nostro territorio:

TOORPAPA STABLE – LA RUSTICANA – IL TURCHESE – EQUI-LIBRI

 

Qual è il programma della giornata?

La ciclo-escursione prevede quattro tappe, escluso il punto di partenza ed il punto di arrivo, che coincidono con i quattro centri ippici del nostro territorio (Toorpapa Stable, La Rusticana, Il Turchese e Equi-Libri). All’arrivo di ogni tappa, si depositeranno le biciclette presso l’area dedicata, e si inizierà una visita guidata del centro ippico in compagnia di un addetto. Presso ogni tappa è previsto anche un breve momento di divulgazione a cura dei volontari della Pro Loco. Terminata ogni visita, si riprenderà il percorso.

Il percorso è di circa 12 km, con tratti sterrati, e ha una durata complessiva di 4 ore circa. Le soste presso le quattro tappe dureranno di circa 30/45 minuti.

 

Cosa è necessario fare per prendere parte all’evento?

  • Controllare il buono stato della propria bicicletta (freni, luci, pressione delle gomme, stato dei copertoni ecc.);
  • Essere muniti di casco.

Inoltre, consigliamo ai partecipanti di portare con sé, per godere di una migliore esperienza:

  • Un idoneo kit di riparazione in caso di foratura;
  • Uno zainetto o una borsa bici per le proprie vivande;
  • Un ciclo-computer o uno smartphone in cui sia presente un’app di tracciamento;
  • Un apparecchio fotografico;
  • Un quadernetto e una penna.

 

Data, orario partenza ed arrivo

L'evento sarà il 14/04/2024 con ritrovo dalle ore 8,30, presso centro sportivo di Cornate d’Adda, e partenza alle ore 9,00 dal parco della Fugazza.

Una volta formalizzata l’iscrizione, i partecipanti si porteranno al punto di partenza presso il parco della Fugazza dove una guida della Pro Loco ci illustrerà brevemente alcuni cenni storico-geografici sul luogo in cui ci troviamo.

All’arrivo di ogni tappa, le biciclette saranno parcheggiate presso un’area dedicata e un addetto spiegherà cosa troveremo all’interno del centro ippico e quale comportamento da tenere al suo interno.

Terminata la visita del centro ippico si tornerà presso il parcheggio bici, dove una guida della Pro Loco ci illustrerà brevemente alcuni cenni storico-geografici sul luogo in cui ci troviamo.

NON FINISCE QUI! Al termine della ciclo-escursione si terrà un’estrazione, con in palio i premi messi a disposizione dai centri ippici.

Oltre ai premi legati alla partecipazione, saranno premiati anche l’autore della miglior fotografia e del miglior reportage della giornata.

Per partecipare, è necessario inviare la propria fotografia e/o il proprio reportage a: info@prolococornatedadda.it entro il 20 aprile 2024, indicando nome e cognome.

I membri della giuria giudicante (nominati dal CdA della Pro Loco) valuteranno in modo imparziale quanto inviato nei giorni successivi e proclameranno i vincitori, che saranno contattati tramite l’indirizzo mail fornito al momento della partecipazione.

Il concorso è da intendersi come un’attività amichevole, e il giudizio della giuria è pertanto insindacabile.

Iscrizioni

L’iscrizione potrà avvenire presso l'app della ProLoco di Cornate d’Adda o direttamente al ritrovo, dalle ore 8,30 presso centro sportivo di Cornate d’Adda, prima della partenza.

La partecipazione è a offerta libera, ed il ricavato sarà devoluto al Progetto Adozione Km.0

I minorenni dovranno essere accompagnati da un adulto.

Con l'iscrizione si considera accettato il Regolamento riportato di seguito.

REGOLAMENTO CICLO-TURISTICO

  • Scopo dell’escursione ciclo-turistica è utilizzare la bicicletta per frequentare e conoscere l’ambiente naturale su percorsi e sentieri condivisi con altri escursionisti/fruitori, al fine di trascorrere una giornata in compagnia, conoscendo luoghi e attrazioni in sicurezza e nel pieno rispetto dell’ambiente e degli altri fruitori.
  • L’escursione ciclo-turistica non è una gara e qualunque forma di agonismo, anche amichevole, è vietata. La velocità di conduzione deve essere commisurata alle capacità personali ed alle condizioni del percorso, in modo da non creare pericolo per sé e per gli altri. Il percorso è stato scelto per consentire condizioni ambientali che permettano il passaggio delle biciclette senza arrecare danno al patrimonio naturalistico. Si deve evitare di uscire dal tracciato e l’utilizzo di tecniche di guida dannose, quali ad esempio la derapata o l’impennata della ruota anteriore.
  • La passeggiata in bicicletta ha inizio e termine nelle località indicate sul programma. La località di partenza deve essere raggiunta dai partecipanti entro l’orario stabilito.
  • La manifestazione è da intendersi come semplice sessione di allenamento individuale, a cui gli interessati prenderanno parte a proprio rischio e pericolo e senza alcuna responsabilità da parte della sez. Amici In Bici della Pro Loco di Cornate d’Adda.
  • È obbligatorio l’uso del casco che deve essere indossato correttamente per tutta la durata dell’escursione. È altresì consigliabile munirsi di camera d’aria di scorta nel caso di foratura (e kit di riparazione) ed avere una bici in buone condizioni (freni e copertoni).
  • I partecipanti sono tenuti a rispettare e ad attenersi alle istruzioni / decisioni indicate dalla sez. Amici In Bici della Pro Loco di Cornate d’Adda. Chi non segue le indicazioni, si discosta o si allontana dal gruppo di propria iniziativa, verrà considerato automaticamente escluso dall’escursione assumendosi ogni responsabilità conseguente.
  • Nel caso di percorrenza di strade aperte al traffico veicolare, tutti i partecipanti devono attenersi alle disposizioni del vigente Codice della Strada e procedere tassativamente in fila indiana. Se si incontrano escursionisti a piedi durante il tragitto, questi ultimi hanno sempre la precedenza e devono essere gentilmente avvisati a debita distanza del vostro arrivo in bici.
  • I tempi di percorrenza previsti sono approssimativi e l’organizzazione si riserva di modificare in qualunque momento programmi e percorsi in base alle effettive capacità tecniche e fisiche dei partecipanti, alle condizioni meteo ed alle condizioni di percorribilità dei sentieri, allo scopo di garantire la sicurezza dei partecipanti stessi e la tutela dell’ambiente. L’organizzazione potrà variare il percorso o annullare l’escursione qualora non venga raggiunto il numero minimo di partecipanti o quando le condizioni atmosferiche o del percorso stesso non siano ritenute idonee.
  • Ai partecipanti sarà chiesto di collaborare con gli organizzatori per il corretto svolgimento dell’escursione. Potranno essere affidati semplici incarichi, quali chiudi-fila, o chiedere la collaborazione di partecipanti con particolari capacità / abilità (medici o infermieri, esperti in materie di interesse divulgativo come geologi, botanici, ecc.).
  • Chi aderisce alla ciclo-escursione dichiara di essere cosciente dell’impegno fisico e dei rischi che l’attività del ciclo-escursionismo comporta. Ogni partecipante è responsabile della propria salute, del proprio mezzo e della relativa conduzione e dovrà tempestivamente segnalare eventuali problemi o difficoltà ivi compresa la rinuncia o l’abbandono dell’evento mentre esso è in corso. In particolare va segnalata ogni esigenza particolare, allergia o condizione di salute che possa essere rilevante per lo svolgimento dell’escursione.
  • La sez. Amici In Bici della Pro Loco di Cornate d’Adda si riserva di escludere, prima della partenza, chi non ritenesse idoneo per condizioni o equipaggiamento, al fine di tutelare la sicurezza della persona stessa e quella del gruppo. In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo.
  • La sez. Amici in Bici della Pro Loco di Cornate d’Adda non è un ente organizzatore professionale, ma la stessa agisce per i soli fini ludici e non patrimoniali (1174 Cod. Civ.) e quindi la partecipazione alla ciclo-escursione avviene sempre per libera scelta e per fini ludici, comunque non patrimoniali. Ne consegue pertanto che la sez. organizzatrice sopracitata è priva, e in ogni caso sollevata, da qualunque responsabilità connessa alla ciclo-escursione. È altresì sollevata da qualsiasi responsabilità riguardante evenienze accadute al ciclista durante il tragitto (quali ad esempio: sinistri, smarrimento del percorso, problemi fisici, incidenti, furti, etc.) e durante eventuali visite organizzate presso ristori, centri sportivi con animali e non, musei ecc. Ne consegue pertanto che l’escursione ciclistica è da intendersi quale mera riunione a partecipazione spontanea ed indipendente di cicloturisti e cicloamatori in escursione personale e libera. Chi partecipa alla ciclo-escursione, rinunzia ad intraprendere qualsiasi azione legale a qualsiasi titolo nei confronti della sez. Amici In Bici della Pro Loco di Cornate d’Adda organizzatrice, riconoscendo che la stessa è una associazione non professionale che agisce per fini ludici privi dei requisiti (ex art. 1174 Cod. Civ.).
  • Ai sensi Art. 13 del Reg. UE 679/2016 “Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati” (GDPR) chi partecipa all’escursione ciclistica autorizza l’uso dei dati personali forniti per esclusivi usi interni alla sez. Amici In Bici della Pro Loco di Cornate d’Adda.

 

 

 


14 marzo ore 20.30: ASSEMBLEA SOCI Ordinaria e Straordinaria

Caro socio,

Giovedì 14 marzo 2023, alle ore 19.00 in prima convocazione e alle ore 20:30 in seconda convocazione si terrà presso la sala “Leonardo da Vinci” del Palazzo Comunale di Cornate d’Adda (via A. Volta, 29) la

Assemblea ORDINARIA e STRAORDINARIA dei Soci

Con il seguente ordine del giorno per l'ASSEMBLEA ORDINARIA:
1. Relazione annuale attività 2023
2. Presentazione programma attività 2024

Ricordiamo che copia del bilancio consuntivo 2023 e relativa documentazione può essere visionata in sede,
previo appuntamento.

Con il seguente ordine del giorno per l'ASSEMBLEA STRAORDINARIA:
1. Presentazione nuovo statuto UNPLI
2. Votazione per ratifica nuovo statuto UNPLI

Ricordiamo che copia dello statuto attuale e del nuovo statuto UNPLI possono essere visionati in sede, previo
appuntamento, o inviati via mail a seguito di richiesta.

Certi della Vostra partecipazione Vi ricordiamo che se foste impossibilitati alla presenza, potete delegare un altro Socio di Vostra fiducia utilizzando il modulo che troverete nella convocazione.

Ti aspettiamo

 

Il Consiglio della Pro Loco

 


Mostra "Uno di Noi": il Dottor LUIGI RESNATI (Una famiglia a cavallo del 1900)

La mostra UNO DI NOI -  Storie di uomini, donne e mestieri dell'operosa Brianza sarà dedicata al dottor Luigi Resnati.

La mostra è organizzata dalla Pro Loco e sarà aperta il giorno 10 dicembre presso la sala Leonardo del palazzo Comunale, in via Via Volta, 29.

Vieni a vederla durante la giornata dei mercatini di Natale 2023!

Luigi Resnati nasce a Milano il 6 gennaio 1866. Completa gli studi fino alla laurea in medicina e chirurgia.

Nel 1891 viene designato medico condotto e ufficiale sanitario a Colnago.

Si sposa con la Signora Clara e si stabiliscono in un'abitazione all'interno del cortile di via Sant'Eustorgio (ora via Carlo Ferdinando Biffi, 20). Qui nasceranno i loro quattro figli, due maschi e due femmine.

Se vuoi scoprire la storia appassionante  della vita di Luigi Resnati, vieni a trovarci durante i mercatini di Natale 2023!

 

 

i


Ville Aperte in Brianza 2023

Settembre sarà come sempre un mese dedicato alla cultura e ancora di più alla scoperta del nostro territorio. Ritorna infatti l'evento "Ville Aperte in Brianza" e anche a Cornate d'Adda parteciperemo con visite guidate alla centrale Carlo Esterle!

PRENOTAZIONI ATTIVE dal giorno 8 settembre 2023

 

Date ed orario visite guidate

ORARIO 

Dalle 10:00 alle 17:00 (orario ultimo ingresso)
DURATA VISITE 

40 minuti

DATE
16-09-2023 dalle ore 10:00 alle ore 17:00

17-2023 dalle ore 10:00 alle ore 17:00

23-09-2023 dalle ore 10:00 alle ore 17:00

24-09-2023 dalle ore 10:00 alle ore 17:00

 

Ingresso con contributo libero

Pagamento tramite POS: no

Accesso animali: no. E' possibile lasciare il cane in custodia presso i volontari Pro Loco

PER INFO E PRENOTAZIONI

La centrale Carlo Esterle

Tra il 1910 e il 1914, per rispondere alla crescente domanda di energia elettrica di Milano, la società Edison costruì, appena a nord del ponte San Michele, la diga di Robbiate. Un canale di derivazione di 5 chilometri, quasi interamente in galleria, alimenta la centrale, che prese il nome da Carlo Esterle, primo consigliere delegato della società. Il fabbricato della centrale si trova nel territorio di Cornate d'Adda e a tutt'oggi continuano a funzionare le macchine originarie. La Centrale Esterle, che al visitatore appare più simile ad una villa patrizia che ad un fabbricato industriale vero e proprio, è particolarmente nota per la sua bellezza: l'edificio è costruito in stile eclettico lombardo con ornamenti elaborati, ripetuti motivi geometrici e floreali, lampioni e gronde in ferro battuto nonché imponenti vetrate goticheggianti.
Dal sito di Ville Aperte

PER INFO E PRENOTAZIONI


La magia serale della Centrale Idroelettrica A. Bertini con la Pro Loco

Siamo entusiasti di invitarvi a un'esperienza unica e affascinante: l'apertura serale della prestigiosa Centrale Idroelettrica Bertini, guidata dalla Pro Loco di Cornate d'Adda. Preparatevi a scoprire i segreti di uno dei gioielli nascosti della nostra comunità, mentre il sole tramonta e i riflettori si accendono su questa straordinaria opera di ingegneria e bellezza naturalistica.

Un incontro tra storia e tecnologia

La Centrale Idroelettrica Bertini è molto più di una struttura funzionale; è un pezzo di storia industriale che ha contribuito allo sviluppo e alla crescita della nostra regione. Costruita a fine del 1800, la centrale è stata uno dei pilastri dell'energia idroelettrica nella zona e ha segnato un'epoca di progresso tecnologico. Oggi, pur continuando a svolgere un ruolo cruciale nell'approvvigionamento energetico, la centrale si è trasformata in un punto di interesse culturale e turistico.

La centrale idroelettrica idroelettrica Bertini, parte dell'omonimo impianto di Paderno, deve il suo nome all'Ing. Angelo Bertini, direttore generale della Società Edison tra il 1898 e il 1915. Si tratta della centrale idroelettrica più antica del gruppo Edison.

Al momento della sua inaugurazione, nel settembre del 1898, la centrale stabiliva un importante record: era il più grande e potente impianto in Europa, secondo nel mondo solo a quello delle Cascate del Niagara, negli Stati Uniti.

Per il suo funzionamento, la Bertini sfrutta l'acqua del fiume Adda incanalata all'altezza dell'incile del Naviglio di Paderno, dove si trova uno sbarramento chiamato, appunto, Diga di Paderno. Si tratta di una diga Poirée, costituita da panconcelli in legno, l'ultimo esemplare di questo tipo ancora operativo in Europa.

Un'apertura serale incantata

Il tramonto aggiunge una dimensione magica a qualsiasi luogo, ma nella Centrale Idroelettrica Angelo Bertini, l'effetto è davvero straordinario. Le luci della sera conferiscono all'architettura industriale un fascino futuristico, mentre la storia centenaria del sito si rivela nella penombra. Il rumore delle acque in movimento crea una sinfonia naturale che avvolge chiunque vi si trovi, creando un'atmosfera di pura meraviglia.

 

Guida esperta della Pro Loco di Cornate d'Adda

Per rendere il vostro viaggio ancora più significativo, sarete accompagnati dalla Pro Loco di Cornate d'Adda, una squadra di appassionati locali che hanno una profonda conoscenza della storia e dei dettagli tecnici della centrale. La nostra passione e competenza trasformeranno questa visita in un'esperienza didattica e coinvolgente per tutte le età.

Partecipando a questo evento speciale, sostenete non solo la conservazione del nostro patrimonio storico-culturale ma anche il lavoro della Pro Loco di Cornate d'Adda, un'organizzazione dedicata a promuovere e valorizzare il nostro territorio. In un mondo sempre più globalizzato, è importante rafforzare il legame con le nostre radici locali e promuovere il turismo sostenibile.

Dettagli dell'evento:

  • Date: 27 luglio 2023 e 24 agosto 2023
  • Orario: Ogni 20 minuti dalle 19.20 alle 20.20 (orario ultimo ingresso). La visita dura circa 45 minuti.
  • Punto di Incontro: [Cornate d'Adda, centrale idroelettrica A.BERTINI
  • Contributo liberale:

Vi invitiamo a prenotare il vostro posto in anticipo, poiché i posti sono limitati per garantire un'esperienza confortevole.  Per prenotazioni e ulteriori informazioni, vi invitiamo a contattare la Pro Loco di Cornate d'Adda.

L’evento è prenotabile al seguente link

https://prolococornatedadda.prenotime.it/

Per qualsiasi informazione, non esitate a contattarci ai nostri indirizzi:

MAIL: info@prolococornatedadda.it

TEL: 3496226178

 

Non lasciatevi sfuggire questa straordinaria opportunità di scoprire la Centrale Idroelettrica Bertini in un contesto unico. La sua bellezza e la sua storia vi affascineranno e lasceranno un'impronta indelebile nei vostri ricordi.

Il team della Pro Loco di Cornate d'Adda

 

 

 

 


Nuovo logo per Pro Loco

Cari volontari ed amici di Pro Loco, nella riunione del Consiglio di giovedì 22 giugno 2023, è stata approvata l'adozione di un  nuovo simbolo per l'Associazione.

Il nuovo simbolo, che vuole essere un restyling del simbolo storico, riprende dal vecchio logo gli elementi caratterizzanti del nostro territorio e li propone con uno spirito nuovo e più adatto alla riproduzione digitale.

Nel nuovo logo abbiamo quindi ancora la torre campanaria di Cornate d'Adda, più noto come campanile della chiesa parrocchiale di San Giorgio (1470), le acque azzurre del nostro fiume Adda ed il verde e giallo dei nostri boschi e campi di grano.

Lo slogan è rimasto lo stesso.

Ci auguriamo che sia di vostro gradimento.

 

 

.

 

 


RiparaLaBici

Sei un amante della bicicletta?  AmicinBici di Cornate d'Adda in collaborazione con la Pro Loco ha organizzato un evento per conoscere meglio la nostra bicicletta.

Siamo lieti di invitarti a partecipare al nostro workshop sulla manutenzione delle biciclette. Se sei un appassionato di biciclette, o semplicemente vuoi imparare come prenderti cura della tua, questo evento è perfetto per te.

Durante il workshop, acquisirai conoscenze pratiche e utili sugli strumenti e le tecniche necessarie per mantenere la tua bicicletta in ottime condizioni. Alcuni dei temi che affronteremo includono:

 

  • 1. Introduzione alla manutenzione della bicicletta: scoprirai l’importanza di una corretta manutenzione e le basi per iniziare.
  • 2. Pneumatici e camere d’aria: imparerai come controllare la pressione degli pneumatici, come cambiare una camera d’aria e come riparare una foratura.
  • 3. Regolazioni dei freni: ti mostreremo come regolare i freni in modo che funzionino correttamente e come sostituire le pastiglie dei freni.
  • 4. Cambio delle marce: imparerai a effettuare regolazioni e lubrificazioni per un cambio delle marce fluido e preciso.
  • 5. Manutenzione della catena e lubrificazione: scoprirai come pulire e lubrificare correttamente la catena per prolungarne la durata e migliorarne le prestazioni.
  • 6. Ispezioni di sicurezza: ti insegneremo come effettuare controlli di routine per garantire la sicurezza e l’efficienza della tua bicicletta.
  • Il workshop si svolgerà il 18 giugno 2023 presso Villa Sandroni a Colnago.

L’ evento sarà condotto da esperti del settore che condivideranno i loro consigli e trucchi per una manutenzione efficace della bicicletta.
Non vediamo l’ora di averti con noi al workshop sulla manutenzione della bicicletta e di condividere con te preziose conoscenze che ti saranno utili per goderti al massimo le tue avventure in bicicletta.

Quando?

Il 18 giugno 2023 dalle ore 9.00.

Dove?

Presso Villa Sandroni a Colnago.

 

INFORMAZIONI e PRENOTAZIONE:

L’evento è prenotabile al seguente link

https://prolococornatedadda.prenotime.it/

Per qualsiasi informazione, non esitate a contattarci ai nostri indirizzi:

MAIL: info@prolococornatedadda.it

TEL: 3496226178

 

L'evento è a offerta libera, il ricavato sarà interamente devoluto al progetto Adozione a km 0.